Trasferimenti nel Mondo

Trasferire un cane o un gatto in USA

L’America è la destinazione più richiesta per i viaggi dei pets, spediamo cani e gatti costantemente in territorio statunitense.

Le destinazioni più richieste sono New York, Los Angeles, Miami, Chicago, Denver, Houston, Dallas e Seattle, che sono raggiunte da diverse compagnie aeree. Sapremo consigliarvi il miglior vettore per raggiungere la vostra destinazione con il vostro amico peloso!

Quali documento servono?

Per portare un cane o un gatto in USA sono necessari:

  • Microchip
  • Vaccinazione antirabbica effettuata almeno 30 giorni prima della partenza
  • Certificato d’esportazione emesso da un Veterinario ASL

È richiesto il Passaporto Europeo?

Consigliamo di ottenere il Passaporto Europeo in tutti i casi, ma non è strettamente necessario.

 

È richiesto il test sanguigno nei confronti della rabbia?

No, non è richiesto per gli animali in arrivo dall’Italia.

 

Il mio amico peloso dovrà fare quarantena una volta arrivato in USA?

No, se tutti i documenti saranno in regola.
Sarà nostra cura verificare la documentazione durante il nostro servizio di assistenza.

 

Contattateci per ulteriori informazioni o per richiedere un preventivo gratuito per il vostro amico 4 zampe!


I nostri servizi

Viaggi internazionali


Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è Richiedi-il-preventivo2-960x312.png

Trasferire un cane o un gatto negli Emirati Arabi

Gli Emirati Arabi rappresentano sicuramente la meta del momento: nell’anno 2019 è stata, per la nostra azienda, la seconda destinazione più richiesta dalle famiglie italiane per il trasferimento dei propri Pets.

Le città più gettonate sono sicuramente Dubai e Abu Dhabi, rispettivamente “casa” di due grandi compagnie aeree come Emirates ed Etihad: entrambe le compagnie trasportano animali domestici con un ottimo servizio e con voli diretti dai maggiori aeroporti italiani.

Grazie all’incremento esponenziale delle spedizioni negli Emirati Arabi, ci siamo altamente specializzati nel disbrigo delle pratiche richieste dalle autorità locali: il nostro team è a vostra disposizione per fornirvi modalità e costi, attraverso la stesura di un preventivo accurato e senza alcun  impegno da parte vostra.

Quali documenti servono per portare un animale domestico negli Emirati Arabi?

Di base, tutti gli animali devono avere microchip e vaccinazione antirabbica.
*ATTENZIONE* il microchip deve sempre essere impiantato prima della vaccinazione antirabbica!

La vaccinazione antirabbica dev’essere effettuata almeno 21 giorni prima della partenza.

Sono richieste ulteriori vaccinazioni e trattamenti e tutte le istruzioni complete, descritte passo passo,  vi saranno comunicate  durante il nostro servizio di assistenza.

Inoltre, è richiesto un Permesso di Importazione, emesso in tempi piuttosto brevi (solitamente entro 2 o 3 giorni lavorativi) dal MOCCAE (Ministry Of Climate Change and Environment).

Considerazioni importanti per il viaggio dei propri amici 4 zampe negli Emirati Arabi

  1. Le temperature locali sono solitamente molto alte, è importante quindi tenere in considerazione questo aspetto qualora il vostro cane o gatto sia brachicefalo (muso schiacciato) come Carlini, Bulldog inglesi o Bulldog francesi…
  2. Alcune razze di cani non sono accettate dagli Emirati Arabi, come Pitbull, Mastini etc… Vi aiuteremo a verificare se la razza del vostro compagno peloso può essere autorizzata ad entrare nel Paese
  3. Il weekend negli Emirati Arabi è il Venerdì e il Sabato, ed è quindi consigliato organizzare l’arrivo degli animali durante i giorni lavorativi
  4. Per ogni destinazione negli Emirati Arabi, consigliamo l’arrivo all’aeroporto di Dubai che risulta essere meglio organizzato per il disbrigo delle pratiche d’importazione e sdoganamento relative agli animali domestici
  5. Non è richiesta la quarantena (se tutti i documenti saranno in ordine)
  6. Non è richiesto il test sanguigno nei confronti degli anticorpi della rabbia per i cani e i gatti in partenza dall’Italia

Quali compagnie aeree sono consigliate per i viaggi a Dubai?

Tendenzialmente, cerchiamo di far volare i vostri animali domestici con voli brevi e diretti, ma non sempre questo è possibile perché subordinato alla razza del cane o del gatto e, ovviamente, alla disponibilità della compagnia aerea.

Una valida alternativa, è organizzare il volo con Lufthansa o KLM che offrono un servizio impeccabile con sosta notturna nel Pet Hotel organizzato all’interno dei loro aeroporti.

 

Contattateci per ulteriori informazioni o per richiedere un preventivo gratuito per il vostro amico 4 zampe!

 


I nostri servizi
Viaggi internazionali



Trasferire un cane o un gatto nel Regno Unito

È risaputo che Londra (e la Gran Bretagna in generale) sia una delle mete più ambite dagli italiani, sia per turismo sia per nuove opportunità lavorative.

Sono numerosissime le richieste che riceviamo per questa destinazione, e sin dall’inizio della nostra attività (nel 2007 siamo stati la prima azienda italiana ad entrare a far parte dell’associazione IPATA) abbiamo aiutato innumerevoli amici pelosi a raggiungere le loro nuove case in tutto il Regno Unito.

Brexit

Dall’1 febbraio il Regno Unito è fuori dall’Ue: cos’è cambiato al momento? Assolutamente nulla. I cani e i gatti possono continuare a viaggiare dall’Italia in UK seguendo sempre il vecchio protocollo.

Ci sarà un periodo di transizione ed entro il 31 Dicembre 2020 le regolamentazioni potrebbero subire alcune variazioni, ma fino a nuova disposizione la procedura rimane invariata.

Quali documenti sono richiesti per portare il mio amico 4 zampe nel Regno Unito?

Al momento, è richiesto solo il Passaporto Europeo che può essere emesso dal Dipartimento Veterinario dell’ASL della vostra aerea.

Cani e Gatti devono avere il Microchip e la vaccinazione antirabbica effettuata almeno 21 giorni prima della partenza.
Per i cani, è richiesto anche un trattamento contro i parassiti interni.

 È richiesta la quarantena? E il test sanguigno?

No, non è prevista quarantena né test sanguigno per cani e gatti in arrivo dall’Italia.

Posso portare il mio amico peloso in cabina?

No, l’Inghilterra accetta l’ingresso di cani e gatti solamente via Cargo oppure via strada.

La compagnia aerea di “casa” è la British Airways, che offre voli diretti anche per gli animali domestici dai maggiori aeroporti italiani.
Qualora la British Airways non accettasse la razza, ci sono ottime alternative con scalo usando le compagnie Lufthansa o KLM: sarà nostra cura consigliarvi la soluzione migliore per il vostro caso.

I vostri amici 4 zampe possono raggiungere il Regno Unito anche via strada: noi organizziamo viaggi in Groupage (condivisi con altri animali a bordo) o viaggi dedicati (solo il vostro animale a bordo con servizio diretto door-to-door).

 

Contattateci per ulteriori informazioni o per richiedere un preventivo gratuito per il vostro amico 4 zampe!


I nostri servizi

Viaggi internazionali


Richiesta di Preventivo

Trasferire un cane o un gatto in Sud Africa

Sono sempre più in aumento le famiglie Italiane che decidono di trasferirsi a Cape Town o a Johannesburg, le capitali dell’economia sudafricana, e di portare con se anche l’amato compagno 4 zampe.

Basti pensare che gli italiani in Sudafrica attualmente sono più di 30 mila.

Una nuova vita per il tuo amico peloso in Sudafrica è possibile, se sai alcune cose.

L’importazione dei pets richiede particolare attenzione, soprattutto per le tempistiche delle vaccinazioni, dei trattamenti e dei test da effettuare.

Ci sono peculiarità da non sottovalutare che solo un esperto nel settore sa consigliarvi.

Consigliamo vivamente di affidarvi a un esperto Pet Travel Assistant per preparare la documentazione in maniera corretta.

Noi della ReloCat Italy possiamo assistervi nella preparazione della documentazione e in tutto ciò che riguarda la preparazione sanitaria e doganale per i vostri amici pelosi.

Quali sono i documenti preliminari da preparare per il viaggio del mio animale in Sud Africa?

Innanzitutto: impianto del microchip e la vaccinazione antirabbica.
*ATTENZIONE* il microchip deve sempre essere impiantato prima della vaccinazione antirabbica!

La vaccinazione antirabbica dev’essere effettuata almeno 30 giorni prima della partenza (se è un cane e un gatto oltre i 3 mesi di età).

Sono richiesti ulteriormente 7 test sanguigni e trattamenti specifici: l’iter completo e personalizzato vi sarà fornito dal nostro assistente durante la fase di preparazione alla partenza.

Il modello del Certificato Sanitario per il Sud Africa vi sarà fornito da noi, in quanto il classico certificato d’esportazione non sarà sufficiente perché non riconosciuto dalle autorità sudafricane.

È richiesto il Permesso di Importazione? È prevista la quarantena per i cani e i gatti?

Sì, è necessario il permesso di importazione, che verrà rilasciato dal Dipartimento dell’Agricoltura sudafricano. Solitamente la richiesta viene elaborata entro 15 giorni.

Non è prevista alcuna quarantena per i pets in arrivo in Sud Africa se tutti i documenti rispetteranno le richieste del Governo locale.

 

Contattateci per ulteriori informazioni o per richiedere un preventivo gratuito per il vostro amico 4 zampe!


I nostri servizi
Viaggi internazionali



Trasferire un cane o un gatto nelle Isole Canarie (Spagna)

Le Isole Canarie sono un fantastico arcipelago spagnolo situato a ovest del Marocco, famoso per il suo piacevole clima durante tutto l’anno.

Ci sono molti italiani che hanno deciso di trasferirsi in maniera definitiva, per godere di una vita rilassata e piacevole lasciandosi alle spalle stress e inverni freddi.

Le città più amate dagli italiani sono Tenerife e Las Palmas, ma ci è capitato spesso di far viaggiare i nostri amici pelosi a Fuerteventura e Lanzarote (Arrecife).

È possibile raggiungere la maggior parte delle isole dell’arcipelago con volo Iberia; è sempre richiesto uno scalo a Madrid.


Quali documenti servono per portare un cane un gatto nelle Isole Canarie?

È sufficiente il Passaporto Europeo con microchip e vaccinazione antirabbica in corso di validità.
Il vaccino nei confronti della rabbia dev’essere effettuato almeno 21 giorni prima della partenza.

Il Passaporto Europeo può essere rilasciato dal Dipartimento Veterinario ASL della vostra zona.


È prevista la quarantena? È richiesto un test sanguigno?

No, non è prevista la quarantena per gli animali in arrivo dall’Italia e non è necessario il test sanguigno nei confronti degli anticorpi della rabbia.

Contattateci per ulteriori informazioni o per richiedere un preventivo gratuito per il vostro amico 4 zampe!


I nostri servizi
Viaggi internazionali



Trasferire un cane o un gatto a Singapore

Singapore è sicuramente tra le mete più affascinanti da raggiungere: città-giardino, sicurissima e perfettamente organizzata, con una cultura multietnica dal fascino senza tempo

E’ il quarto principale centro finanziario del mondo e riveste un ruolo importante nel commercio internazionale.

Seguiamo numerosi amici pelosi che devono raggiungere la loro famiglia trasferitasi in questa meravigliosa città, ma è di fondamentale importanza conoscere alcune informazioni preliminari.

Le pratiche di importazione per un animale domestico a Singapore non sono complesse, ma è altamente consigliato affidarsi a un’agenzia esperta per evitare qualsiasi tipo di imprevisto.

Sappiamo bene che ci sono vari aspetti da curare per il trasloco di una famiglia e, senza dubbio, uno dei più delicati è lo spostamento dei nostri compagni a 4 zampe!

Noi della ReloCat Italy ci occupiamo esclusivamente di ciò: saremo felici di assistervi nel viaggio del vostro amico 4 zampe!

Quali documenti servono per portare un cane o un gatto a Singapore?

Innanzitutto: microchip e vaccinazione antirabbica.
*ATTENZIONE* il microchip deve sempre essere impiantato prima della vaccinazione antirabbica!

Dopo aver atteso 30 giorni dalla data della vaccinazione (in modo tale che il vaccino crei gli anticorpi necessari) bisognerà effettuare il test sanguigno (che serve per valutare la risposta anticorpale).

Il prelievo sanguigno può essere effettuato dal vostro Veterinario di fiducia, ma il campione dev’essere testato esclusivamente da un Laboratorio riconosciuto (es. Istituto Zooprofilattico delle Venezie).

È richiesta inoltre una seconda vaccinazione antirabbica, nonché una serie di trattamenti contro i parassiti interni ed esterni ed alcune vaccinazioni specifiche: vi istruiremo passo passo durante tutta la fase della preparazione della documentazione richiesta.

Il test sanguigno nei confronti della rabbia dev’essere effettuato entro i 6 mesi antecedenti alla partenza.
Quindi se il campione sanguigno viene prelevato il giorno 1 Febbraio 2020, il vostro compagno peloso dovrà partire entro la fine di Luglio 2020.

È inoltre necessario ottenere un Permesso di Importazione.

A cosa serve il permesso di Importazione?

Il permesso di importazione autorizza l’ingresso del vostro amico peloso a Singapore.
Se avete più di un animale, sarà necessario ottenere un Permesso di Importazione per ogni animale.

Una volta ottenuto il Permesso di Importazione, sarà possibile prenotare la stazione di quarantena.

Quanto dura la quarantena?

La quarantena per gli animali in arrivo dall’Italia può essere di 10 giorni o di 30 giorni.
Questo varia in base alle vaccinazioni antirabbica effettuate, ed in funzione alle vostre esigenze.

Come funziona la quarantena?

La stazione di Singapore è un posto sicuro e accogliente per i vostri amici 4 zampe.
Ogni animale ha una stanza dedicata in cui potrà soggiornare durante il periodo di quarantena.

La struttura offre due tipologie di stanze:

  • Ventilata
  • Ventilata e climatizzata

La soluzione con climatizzazione è leggermente più costosa ma è, secondo noi, la soluzione migliore e quella che solitamente prenotiamo, sempre che sia disponibile per la data di arrivo richiesta.

È vivamente consigliato prenotare con largo anticipo: capita spesso che la quarantena di Singapore abbia poca disponibilità nei periodi di maggiore affluenza.

Ovviamente, durante il periodo di quarantena, gli animali non possono entrare in contatto tra di loro.

Lo staff della stazione di quarantena si prenderà cura di ognuno di essi, fornendo acqua cibo e attenzioni durante il soggiorno. È anche presente uno staff veterinario pronto a intervenire qualora fosse necessario.

In caso il vostro cane o gatto segua una dieta particolare o debba prendere delle medicine, sarà necessario comunicarlo alla quarantena con largo anticipo in modo da organizzarsi di conseguenza.


È possibile visitare gli animali durante il periodo di quarantena?

Sì, è possibile a Singapore. Gli orari di visita sono i seguenti:

  • Dal Lunedì al Venerdì: 16.00 – 18.00
  • Il Sabato: 14.00 – 18.00

Dovrete identificarvi con il vostro Passaporto presso l’ufficio della stazione.

 

Contattateci per ulteriori informazioni o per richiedere un preventivo gratuito per il vostro amico 4 zampe!

 

STAZIONE DI QUARANTENA SEMBAWANG A SINGAPORE
I nostri pets trasportati

I nostri servizi
Viaggi internazionali



Trasferire un cane o un gatto in Australia

Da qualche tempo ormai, l’Australia è una delle mete più desiderate al mondo, in particolare dal popolo italiano. Si stima, infatti, che quasi un milione di persone abbiano discendenze italiane e che l’italiano sia la seconda lingua più utilizzata negli ambienti domestici australiani.

In questa magnifica terra, si possono trovare nuove realtà e opportunità per il proprio futuro senza lasciare troppo alle spalle le proprie origini.

Prima di progettare però l’espatrio in terra Australiana, è bene informarsi su come portare con sé la propria famiglia e…i propri amici pelosi!

Noi della ReloCat Italy siamo da anni altamente specializzati nell’importazione in Australia di cani e gatti ed è questa una delle destinazioni più richieste dai nostri clienti.

Spedire un amico peloso in Australia non è certamente un’operazione semplice e veloce.
Per questo consigliamo vivamente di evitare il fai-da-te e di affidarvi a un’agenzia specializzata.

L’importazione di animali domestici in Australia è regolata dal Dipartimento dell’Agricoltura e dello Sviluppo Australiano, il quale impone regole precise e rigide che dipendono dal Paese di provenienza dell’animale.

È ormai risaputo che l’ecosistema Australiano sia unico nel suo genere ed il compito del Dipartimento è quello di proteggerlo: questo è il motivo per cui sono richiesti diversi vaccini, test e trattamenti prima che l’animale possa raggiungere questo Paese.

In Italia, per esempio, esistono malattie animali non diffuse in Australia: si cerca dunque di evitare l’importazione di nuovi virus e batteri nell’ecosistema locale, che potrebbero risultare letali.

Quali documenti servono per portare un animale da compagnia in Australia?

Innanzitutto: impianto del microchip e vaccinazione antirabbica.
*ATTENZIONE* il microchip deve sempre essere impiantato prima della vaccinazione antirabbica!

Dopo 30 giorni dalla vaccinazione l’animale deve essere sottoposto ad un’analisi del sangue per assicurarsi che il vaccino abbia dato sufficiente protezione contro la rabbia.

Il prelievo sanguigno può essere eseguito dal vostro Veterinario di fiducia, ma il campione dev’essere unicamente testato da un Laboratorio riconosciuto (es. Istituto Zooprofilattico delle Venezie).

Il test dev’essere effettuato almeno 180 giorni prima della partenza.
Questo referto di Laboratorio è considerato valido dall’Australia per un periodo massimo di 24 mesi (2 anni).

A ricezione del referto di Laboratorio, bisognerà procedere con la richiesta del Permesso di Importazione che deve essere sottoposta al Governo Australiano. La ReloCat Italy potrà far da tramite completando ed inoltrando la vostra richiesta insieme a tutta la documentazione giustificativa necessaria all’approvazione.

Nei 45 giorni prima della partenza, sarà necessario effettuare altri trattamenti, vaccini e test e sarà nostra cura guidarvi passo passo in quest’ultima fase di preparazione.

A cosa serve il permesso di Importazione?

Il permesso di importazione autorizza l’ingresso del vostro amico peloso in Australia.
Se avete più di un animale, sarà necessario richiedere un Permesso di Importazione per ogni animale.

Il Permesso di Importazione vi darà poi la possibilità di prenotare la Stazione di Quarantena.

Dove si trova la quarantena?

Al momento (2020) la stazione di quarantena per i cani e i gatti è ubicata a Mickleham VIC., ed è l’unica stazione di quarantena autorizzata in Australia.
Questo significa che tutti i cani e i gatti possono entrare in Australia solo tramite l’aeroporto di Melbourne.

La quarantena ha una durata minima di 10 giorni.

La prenotazione della quarantena include anche il trasporto dall’aeroporto di Melbourne fino alla stazione di Mickelham, e questo servizio è effettuato esclusivamente dal personale della Stazione di quarantena.

In quali casi la quarantena dura più di 10 giorni?

La quarantena può durare più di 10 giorni se:

  • I vaccini, i test e i trattamenti non rispettano le tempistiche imposte dal Governo australiano
  • Il cane o il gatto presenta parassiti (zecche, pulci o vermi) al momento del controllo Veterinario in Australia

Il nostro compito principale è comunicarvi le date (attraverso un calendario personalizzato) in cui effettuare i test, vaccini e trattamenti in modo tale che il vostro amico 4zampe passi il meno tempo possibile in quarantena.

Come fa il mio animale a raggiungermi se abito lontano da Melbourne?

In collaborazione con i nostri partner locali, possiamo occuparci del volo da Melbourne fino alla destinazione finale. Ovviamente sarà nostra cura organizzare il ritiro dalla quarantena prima di imbarcarlo sul volo nazionale. è possibile raggiungere le maggiori città australiane, come Sydney, Brisbane, Adelaide, Perth e Canberra.

Come funziona la quarantena?

La stazione di Mickleham è un posto sicuro e accogliente per i vostri amici 4 zampe.
Ogni animale ha una stanza interna dedicata, climatizzata e ventilata in base alle temperature, nella quale potrà passare il suo periodo di quarantena in modo confortevole.

La Stazione è stata ultimata tra il 2014 e il 2015, quindi risulta essere una struttura di nuovissima costruzione.
I cani possono godere anche di una parte verde esterna dedicata ad area di gioco.

Il personale della stazione evita accuratamente di mettere a contatto tra loro gli animali ospitati.

Lo staff della struttura di Mickleham si prende gran cura di ognuno di essi, fornendo acqua cibo e attenzioni durante il soggiorno. È presente uno staff di veterinari pronto a intervenire qualora fosse necessario.

Se il vostro cane o gatto segue una dieta particolare o deve assumere medicinali, sarà necessario comunicarlo alla quarantena con largo anticipo.

Purtroppo non è possibile visitare i propri animali durante la permanenza, ma potrete contattare la struttura telefonicamente per sapere come sta il vostro amico peloso.

Potete trovare diversi video su Youtube di persone che hanno filmato il momento del ritiro dalla quarantena per farvi un’idea di come funziona.

 

Contattateci per ulteriori informazioni o per richiedere un preventivo gratuito per il vostro amico 4 zampe!