FAQs

Domande più frequenti:

  1. Quali giorni della settimana è possibile far volare il mio animale domestico?

    • Di solito i voli avvengono da Lunedì al Venerdì. Le spedizioni cargo non possono avvenire durante il fine settimana.
  2. Il mio animale domestico può viaggiare con me nella cabina?

    • Tutti gli animali domestici che viaggiano con ReloCat devono viaggiare nella stiva dell’aereo. Questa zona del velivolo è pressurizzata e munita di aria condizionata, proprio come la cabina.
    • Cani di piccola taglia e gatti possono essere portati con sè in cabina, a discrezione della politica della compagnia aerea scelta, ma in questo caso è necessario prenotare il volo da soli senza contattare ReloCat.
    • In genere cani e gatti viaggiano meglio nella stiva, perché è una zona più tranquilla e possono riposare in un ambiente non troppo illuminato.
    • Inoltre, a seconda del paese di partenza e di destinazione, gli animali di servizio (che non sono animali domestici e sono definiti come animali da lavoro che assistono persone con disabilità), possono essere autorizzati (per legge) a viaggiare in cabina.
  3. Perché l’orario di check-in è così anticipato rispetto all’orario di partenza?

    • Le spedizioni di animali vivi richiedono per il check-in circa quattro ore di anticipo rispetto alla partenza, perché la compagnia aerea deve avere abbastanza tempo per risolvere qualsiasi eventuale problema di documentazione o di dimensione della gabbia. Il check-in anticipato permette anche di evitare qualsiasi problema di ritardo a causa del traffico per strada.
  4. Il mio animale può volare con il collare?

    • Al fine di evitare ogni possibilità di danni al vostro animale e per garantire un viaggio comodo, tutti i collari, guinzagli e indumenti devono essere rimossi prima di essere sistemati nella gabbia.
  5. Il mio animale può essere sedato?

    • ReloCat non accetta animali domestici sedati per i voli. La sedazione può mettere a rischio la salute generale del vostro animale in quota. Se il vostro animale ha un temperamento nervoso, si consiglia di acquistare una gabbia il prima possibile così da permettere all’animale di prendere confidenza con essa. Mettiamo a disposizione anche una particolare terapia di Fiori di Bach che permette al vostro animale di affrontare il viaggio con la maggior calma possibile. (Leggi qui..)
  6. Cosa devo sapere per spedire il mio amico a quattro zampe?

    • Prima di contattare ReloCat, sarebbe bene avere queste risposte già pronte:
      • Data prevista del viaggio.
      • Altezza e peso di ogni animale.
      • Quanti animali viaggeranno?
      • Qualcuno sarà presente sullo stesso volo del vostro animale?
      • Aeroporto di partenza e aeroporto di arrivo.
      • Avete una gabbia conformata IATA adatta per il vostro animale?
  7. Ho bisogno di un certificato sanitario speciale per il mio amico a quattro zampe?

    • Sì, è sempre necessario un certificato sanitario per qualsiasi animale che venga trasportato via aerea, sia in cabina che non.
  8. Ci sono alcune accortezze per garantire un viaggio migliore per il mio animale?

    • Per preparare al meglio il vostro animale al viaggio, è bene ridurre la quantità di cibo il giorno prima e dargli molta acqua. Prima di partire, è consigliato portarlo a fare una passeggiata per l’aeroporto e di nuovo prima del check-in. Un pasto leggero 6 ore prima della partenza aiuta a calmarlo.
  9. Ci sono alcuni tipi di cani che hanno più difficoltà a viaggiare rispetto ad altri?

    • Il trasporto di cani con naso camuso, come boxer, carlini, bulldog e pechinese, in stagione calda non è raccomandato. Questi animali hanno difficoltà a mantenere una temperatura corporea normale nelle stagioni estive.
  10. E’ sufficiente il passaporto europeo per esportare il mio animale dall’ Italia a un paese terzo?

    • Il passaporto europeo è stato ideato per i viaggi nel continente europeo. Per i paesi terzi è comunque possibile utilizzare il Pet Passport; inoltre è necessario che venga rilasciato un certificato di esportazione sanitario dal veterinario dell’ASL non prima di 10 giorni prima della partenza.